Lingue

Figura femminile

Giardino di Boboli

Autore: Valerio Cioli (scuola)
Tipologia: statua
Sala: Vasca dell’isola

Descrizione

La statua necessita di uno studio specifico che non compete questa scheda. Si tratta di un'opera di notevole bellezza e attenzione esecutiva , che insieme alla testa classicheggiante e al volto delicato dall'espressione distaccata, manifesta caratteri assai prossimi a Valerio Cioli. Con questa attribuzione è infatti indicata nella fototeca del KunstHistoriches Institut di Firenze. Collocata accanto al 'Mietitore' opera certa del Cioli, ne sembra un ideale pendant, tanto più che nelle incisioni del Vascellini essa si mostra ancora nel gesto originale, mentre usa una pala o una vanga. Lo strumento, perduto da tempo, fu sostituito da alcune semplici frutte poste nella mano sinistra durante una infelice reintegrazione in anni forse recente, com'è documentato nella foto della Soprintendenza giacché oggi la figura è mutila di entrambe le braccia. Le descrizioni settecentesche non sono di utilità per la presente scultura, giacché vengono solo ricordate in generale "statue di villane e villani" intorno all'Isolotto; va comunque ricordato che il Cioli, fra le varie statue "viventi" per Boboli , realizzò il 'villano che vanga' tuttora nel Giardino

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.