Lingue

L'audioguida dei beni culturali

Inquadra un’opera d’arte in un museo o ad una mostra,un dipinto in una chiesa, un oggetto artistico, perfino un monumento o un palazzo storico e ascolta la descrizione. Inquadro ti darà tutte le informazioni.

Trasforma il tuo museo
in un’esperienza innovativa!

Sei un ente pubblico o un privato interessato a dare visibilità ad oggetti d’arte o d’interesse storico culturale e offrire un’esperienza altamente interattiva e innovativa al visitatore? Contattaci! Ti illustreremo le varie possibilità per rendere fruibili attraverso l’applicazione gli oggetti di tuo interesse in modo automatico, in autonomia ed in brevissimo tempo

Inquadra l'opera
una alla volta

Inserisci le guide
in formato testuale

Fatto!
L’audio guida è pronta

Le città con inQuadro.

Abbiamo iniziato con Firenze, la nostra città. E' stato veramente importante e di grande soddisfazione poter testare la nostra APP nei nostri musei e luoghi unici. L'elenco è in continuo aggiornamento, ritornate presto a trovarci per scoprire le nuove città che verranno aggiunte!

I musei e le opere

Ecco l'elenco dei musei/luoghi più popolari disponibili su inQuadro. Potrai ascoltare le guide audio sia nei musei ma anche in luoghi come piazze o monumenti storici dove inQuadro sarà la tua guida personale e gratuita disponibile sul tuo cellulare senza necessità di installare nessuna applicazione.

firenze

Loggia dei Lanzi

13 opere

Sulla destra di Palazzo Vecchio si trova la Loggia dei Lanzi, costruita nel Trecento come luogo per ospitare le cerimonie pubbliche e le assemblee. Il termine Lanzi deriva da Lanzichenecchi, i soldati tedeschi che lavoravano al seguito dei Medici. Sotto la loggia ci sono moltissime statue, fra le quali il capolavoro bronzeo di Benvenuto Cellini, che rappresenta Perseo con la testa di Medusa.

firenze

Sculture dei tabernacoli esterni della Chiesa di Orsanmichele

14 opere

La chiesa di Orsanmichele, detta anticamente anche chiesa di San Michele in Orto, si trova a Firenze ed era una loggia costruita in origine per il mercato delle granaglie, in seguito trasformata in chiesa delle Arti, le antiche corporazioni fiorentine. La chiesa occupa il solo piano terreno, mentre il piano primo era il vero e proprio deposito delle granaglie ed il piano secondo probabilmente era usato dalle corporazioni fiorentine. Nel frattempo, dal 1339, l'arte della Seta aveva chiesto al Comune il permesso per eseguire una serie di tabernacoli con le statue dei santi protettori delle Arti, cosa che venne accolta solo nel 1404, nonostante alcune Arti avessero già fatto approntare alcune statue. Venne allora stabilito quali arti avevano il privilegio di uno dei quattordici tabernacoli, la cui decorazione doveva avvenire entro dieci anni pena la perdita del diritto a favore di un'altra Arte. In realtà i tempi furono spesso più lunghi. Ne nacque così uno straordinario ciclo scultoreo dei più grandi artisti fiorentini soprattutto del Quattrocento (Nanni di Banco, Donatello, Brunelleschi, Verrocchio, Ghiberti e altri), che composero uno straordinario compendio del passaggio dalle forme tardogotiche a quelle pienamente rinascimentali.

firenze

Piazza della Signoria

7 opere

La storia della piazza risale a quando i guelfi presero definitivamente il potere della città e decisero di radere al suolo le case dei ghibellini. Da questo "abbattimento" deriva la particolare forma a L della piazza. Nel mezzo spicca la statua del Nettuno, di Niccolò Ammannati, chiamata ironicamente dai fiorentini il Biancone. Accanto alla statua c'è una lapide in memoria di Girolamo Savonarola, il frate domenicano che aveva guidato la città dopo la morte di Lorenzo Il Magnifico e promosso una nuova forma di governo popolare.Per il grande scompiglio suscitato nell'ambiente dei potenti venne bruciato come eretico insieme a suoi due discepoli il 23 maggio 1498.

dicomano

Museo Archeologico di Dicomano

58 opere

Il Museo Archeologico Comprensoriale di Dicomano raccoglie le testimonianze archeologiche e storiche di tutto il comprensorio del Mugello, Alto Mugello e della Val di Sieve, con i reperti e i risultati degli scavi effettuati nei siti etruschi di San Martino a Frascole in Dicomano, Poggio Colla a Vicchio e “I Monti” di San Piero a Sieve.

firenze

Museo del Ciclismo Gino Bartali

72 opere

Nel museo sono esposti gli oggetti più significativi della lunga Carriera del Campione, dal 1931 al 1954: biciclette, maglie, coppe, medaglie, trofei, foto, documenti, libri, riviste, pubblicazioni, quadri e interviste.

firenze

Firenze Centro Storico

54 opere

Il centro storico di Firenze coincide con la zona che si estende entro il tracciato delle mura costruite nel Trecento, quando la città iniziò a sviluppare quel potere economico e commerciale che, nei secoli successivi, raggiunse l’apice. In quest’area della città si trovano i più importanti monumenti e musei. Il nucleo del centro storico è costituito dalla Cupola del Brunelleschi; questa è affiancata, in Piazza del Duomo, dalla Cattedrale di Santa Maria del Fiore, dal campanile di Giotto e dal Battistero.

Scopri tutti i musei

Come Funziona!

Seleziona
la città

Seleziona
il Museo/Luogo

Inquadra l'opera
una alla volta

Ascolta
L'audioguida

Scopri