Lingue

Contadino con bacile

Giardino di Boboli

Autore: Domenico Pieratti
Tipologia: statua
Sala: Vasca dell’isola

Descrizione

"Il serenissimo Padrone vuole che Domenico Pieratti scultore faccia le figure di pietra che vanno intorno al Vivaio dell'Isola nelle nicchie di cipressi et ogni volta che ne haverà fatto qualcuna, VS le faccia istimare et accomodare". . Il 10 gennaio del 1646 Ferdinando II incaricò Domenico Pieratti di realizzare delle statue di "argomento arcadico" da collocarsi in torno al vivaio dell'Isola. La prima opera che Pieratti realizzò per il Bacino dell'Isola fu una statua raffigurante un Cacciatore; nel 1647 Pieratt i eseguì un'opera raffigurante un "Cacciatore con archibuso" che Gabriele Capecchi riconobbe nella scultura del "Contadino con bacile" dalla particolare posizione delle braccia, in origine la scultura reggeva in mano un fucile. Il "Contadino con bacile" subì un intervento di restauro nella seconda metà del Settecento che ne modificò l'iconografia originale. L'opera comparve nella forma attuale nel 1788 nelle "Statue di Firenze" di Gaetano Vascellini; la scultura venne identificata dal Vascellini come "Crepuscolo" . La critica precedente aveva attribuito, su base stilistica, il "Giovane con bacile" a Giovan Simone Cioli, collocando la realizzazione dell'opera tra il 1593 e il 1616

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.