Lingue

Gioco della Civetta

Giardino di Boboli

Autore: Giovanni Battista Capezzuoli
Tipologia: gruppo scultoreo

Descrizione

Il "Gioco della Civetta" è un gruppo scultoreo composto da due statue in marmo bianco e raffigura due giovani che giocano. Lo scopo della "Civetta" era quello di levare il cappello al compagno che, per tentare di sfuggire , doveva piegarsi continuamente. L'attuale gruppo fu commissionato nel 1775 dal Granduca Pietro Leopoldo a Giovan Battista Capezzuoli, l'opera doveva sostituire un gruppo di medesimo soggetto che all'epoca era in pessime condizioni di conservazione. Il gruppo originario era stato commissionato nel 1618 da Giulio Parigi a un certo Matteo scultore ; successivamente il gruppo era passato nelle mani di Fabrizio Farina, che, probabilmente, realizzò solo l'abbozzo di una figura, difatti, nel 1621, l'incarico venne affidato a Bartolomeo Rossi . Rossi terminò il gruppo l'anno successivo, come risulta dal pagamento fatto allo scultore il 4 novembre del 1622: " per una statua in pietra bigia che fa a civetta". Dalla tavola dei "Giuochi Rusticali" eseguiti da Gaetano Vascellini nel 1788, risulta che il gruppo era inizialmente composto da tre personaggi, anche se, la commissione fatta nel 1618, a Matteo scultore prevedeva solo "due statue di pietra" . Della copia Ottocentesca ci sono pervenute solo due sculture e non siamo a conoscenza se ve ne fosse realmente una terza

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.