Lingue

Madonna di Pontassieve

Galleria degli Uffizi

Autore: Giovanni da Fiesole detto Beato Angelico
Tipologia: dipinto
Sala: Sala 7

Descrizione

La Madonna col Bambino, Madonna di Pontassieve, è un'opera, tempera e oro su tavola attribuita a Beato Angelico, databile al 1435 circa o agli ultimi anni di attività dell'artista, 1450 circa. L'opera, che probabilmente era lo scomparto centrale di un polittico perduto, proviene dalla propositura di San Michele Arcangelo a Pontassieve, nei dintorni di Firenze. La Madonna col Bambino è rappresentata frontalmente, posta su un trono coperto da un drappo rosso. Dietro di lei la luce dorata si irradia tramite una particolare lavorazione della foglia d'oro. Si tratta dell'unica Madonna conosciuta dell'Angelico ad essere seduta su un sedile basso, privo di schienale, un'iconografia forse influenzata dai coevi dipinti senesi. Tipiche dell'Angelico sono le proporzione allungate, con le dita della mano della Vergine affusolate. Tenero è il contatto tra la Madre e il Figlio, che creano una sorta di abbraccio mistico. La luce è chiara e diafana, con tonalità accese e tenui. Notevole è la resa plastica dei volumi dei corpi, soprattutto quello della Vergine, animato dalle pesanti pieghe della veste.

Photo Credits: catalogo.beniculturali.it Text Credits: it.wikipedia.org

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.