Lingue

Fontana del Carciofo

Giardino di Boboli

Autore: Francesco Susini e Francesco del Tadda
Tipologia: Fontana
Sala: Fontana del Carciofo

Descrizione

La fontana del Carciofo fu scolpita da Francesco Susini e Francesco del Tadda del 1639 e collocata nel 1641, quando sostituì un'altra fontana detta di Giunone, opera di Bartolomeo Ammannati, della quale restano alcuni frammenti oggi al Museo del Bargello. La denominazione del Carciofo dovrebbe essere dovuta alla somiglianza tra le foglie che crescono sui gambi del carciofi e le decorazioni delle valve delle conchiglie con gli amorini ai lati della scalinata sulla quale poggia la vasca ottagonale. Ad ogni spigolo della vasca si trova un putto in marmo, in pose allegre e spensierate, mentre altri due putti sono a cavalcioni di pesci al di sopra delle già citate conchiglie laterali. Dal centro della vasca si erge un basamento scolpito che sorregge due vasche concentriche, sulla sommità delle quali si sprigiona lo spruzzo d'acqua che anima la fontana. Il basamenti di queste vasche è decorato da varie figure fantastiche, tra le quali si riconoscono delle erme con festoni nella parte superiore e due tritoni accovacciati in quella inferiore.

Photo Credits: - Text Credits: it.wikipedia.org

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.