Lingue

Adamo ed Eva

Giardino di Boboli

Autore: Michelangelo Naccherino
Tipologia: gruppo scultoreo
Sala: Grotta di Adamo e Eva

Descrizione

Il gruppo si presenta in una fissità" e rigidezza antichizzante che indicano la via bandinelliana dell'apprendistato del Nacherino filtrato dalla personalità" di Vincenzo de' Rossi suo maestro, come preciso" Parronchi , visibile nei modi più' rigogliosi e vivi delle teste e della figura del demonio. Il nitore della superficie ricorda il bellissimo 'Cristo alla colonna' ora a Montelupo Fiorentino, che inisieme a un presente gruppo fu inviato dall'artista a Firenze, come dono a Cosimo II fra il 1616 e gli inizi del 1617. Si deve a P arronchi la riscoperta della fase fiorentina dell'artista, trasferitosi a Napoli nel 1573, senza fare sostanzialmente ritorno nella citta" natale. Nella lettera a Cosimo I in data 4 maggio 1616, lo scultore ci informa "che saria belle mostrarne... a V.a Alt.a...detta invenzione et figure con il serpente adamo ed Eva che nell'istante avvistosi del pechato vann spremendo le ffetto del dolore et il serpente che...se rid e dell'inganno". La risposta del Medici, che accetto" il dono, risulta datata 21 luglio 1616; forse entro l'anno il gruppo fu inviato a Firenze, o al più' tardi arrivo" in citta" a seguito dell'artista, rientrato per un breve periodo insieme alla moglie nei primi mesi del 1617. L'opera sistemata ne1 secolo scorso nell'attuale grotticina, incontro" gli apprezzamenti della cultura purista e accademica del tempo; già" il Soldini ricordava che vi era chi lo supponeva opera del Buonarroti

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Altre opere in Grotta di Adamo e Eva

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.