Lingue

San Girolamo

Galleria degli Uffizi

Autore: Filippino Lippi
Tipologia: dipinto
Sala: Sala 28

Descrizione

San Girolamo è un dipinto a olio su tavola di quercia di Filippino Lippi, databile agli anni fra il 1485 ed il 1490. Si tratta di una pala alta e stretta dedicata a san Girolamo, nell'iconografia del penitente nel deserto. Il santo è infatti rappresentato coperto di poveri stracci mentre prega un crocifisso che, in maniera piuttosto originale, è legato a un arbusto secco e posto di spalle rispetto allo spettatore. Gli attributi tipici di Girolamo sono nello sfondo: nella grotta si vedono il cappello cardinalizio buttato a terra e il libro, più lontano nel paesaggio si intravede il fedele leone. Filippino si concentrò sulla figura dolente del santo, resa con pennellate veloci e pastose che sono tra i migliori esempi delle inquietudini che serpeggiavano a Firenze sul finire del secolo, che di lì a poco portarono a una vera e propria rottura con l'arte equilibrata e serena del Quattrocento. Il volto dolente e scavato, le mani in tensione, la solenne monumentalità del piede poggiato in terra, rimandano all'esempio delle vigorose figure di Andrea del Castagno. La ricchezza dei dettagli vegetali, l'ambientazione umida e ombrosa, il legante atmosferico che ben si vede nel brano di paesaggio inondato di luce dorata, sono tutti stilemi derivati dall'esempio di Leonardo da Vinci, che Filippino reinterpretò secondo il suo stile personale, dando origine a una figura il cui tormento interiore sembra rispecchiarsi nel paesaggio.

Photo Credits: catalogo.beniculturali.it Text Credits: it.wikipedia.org

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.