Lingue

Ritratto di Elisabetta Gonzaga

Galleria degli Uffizi

Autore: Raffaello Sanzio
Tipologia: dipinto
Sala: Sala 41 - A38

Descrizione

Il Ritratto di Elisabetta Gonzaga è un dipinto a olio su tavola attribuito a Raffaello Sanzio, databile agli anni fra il 1504 ed il 1505 circa. Elisabetta Gonzaga, moglie di Guidobaddo I da Montefeltro, è ritratta a metà figura in una posa frontale piuttosto inconsueta e di sapore arcaico, leggermente impacciato. I capelli sono lasciati sciolti secondo la nuova moda del primo XVI secolo. Indossa un abito pregiato, di tessuto scuro con inserti che formano strisce orizzontali e verticali raffinatamente alternate. Lo scollo è quadrato e presenta un bordo chiaro con ricami dorati, con soggetti probabilmente allegorici. Anche lo scorpione-gioiello tenuto sulla fronte è un'impresa" forse apotropaica, collegabile al monile a forma di S, Scorpio, che Baldassarre Castiglione nel Cortegiano ricorda nelle proprietà della duchessa. Una lunga catena, sciolta ai lati e annodata nel passaggio al centro, pende dal collo. Il paesaggio richiama modelli leonardeschi, soprattutto nello sperone di roccia incombente sulla destra, simile a quello che si vede nella Madonna Terranuova, attribuita pure agli stessi anni. L'opera è immersa in un astratto staticismo.

Photo Credits: catalogo.beniculturali.it - Text Credits: it.wikipedia.org

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.