Lingue

Trasporto di un blocco di travertino

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Giuseppe Raggio
Tipologia: dipinto

Descrizione

Dopo una prima formazione all'Accademia di Belle Arti di Firenze, nel 1848 si trasferisce a Roma ove matura la sua convinzione di ritrarre la natura, affrancandosi dai dettami accademici, rappresentando la bellezza, ma anche la fatica e le condizioni di miseria della campagna romana. Nel 1913 Aristide Sartorio, presentando la mostra personale di Raggio alla Mostra degli Amatori e Cultori di Belle Arti di Roma, introduce così l'opera del pittore nel catalogo (1913, p.21): "Artista convinto non cedette un pollice dall'ideale che si era prefisso, ed i suoi quadri, dall'età giovanile all'odierna, hanno un solo carattere, una sola espressione, e narrano le vicende degli umili abitatori della Campagna Romana in comunione con le greggi, gli armenti e le mandrie. Sono vedute del paese sconvolto dalle acque e dai cataclismi, desolato dalla febbre, e nel quale vivono i discendenti di quegli aborigeni, i quali portarono nelle loro menti il germe di Roma, del diritto e della morale cattolica. La popolazione divenuta povera, randagia, conserva la bontà innata, la spiritualità generosa e fantastica, e, fiera nella sua umiltà, piacque al pittore ligure il quale vi trovò se stesso".Trasporto di un blocco di travertino fu esposto alla Mostra degli Amatori e Cultori del 1897 e in quell'occasione acquistato dalla Stato per la Galleria. L'opera rappresenta il trasporto dei blocchi di travertino per mezzo di carri tirati da bufali dalle cave a Roma, per la lavorazione negli stabilimenti, o sulle coste laziali per essere poi esportato nei paesi d'oltremare. Numerose le opere in cui affrontò questo soggetto, testimonianza del faticoso lavoro e celebrazione dell'energia e della forza che accomuna l'uomo e l'animale.Il più tardo Trasporto di travertino (1915 circa) della Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, esposto agli Amatori e Cultori del 1916 (p.18), è somigliante nella parte sinistra della composizione al dipinto della Galleria, ma la fattura è sommaria, simile a un abbozzo. Tra le versioni più antiche si possono ricordare Carro di bufali portante un pezzo di travertino, presentato alla Promotrice di Genova del 1871 e Trasporto di un masso di travertino con bufali del 1887 (Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano)

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.