Lingue

Testa di moro

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Ugolino Panichi
Tipologia: scultura

Descrizione

Il busto, acquistato dalla Galleria Nazionale d'Arte Moderna presso la vedova dell'artista, dal 1916 è in deposito presso la Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno insieme al gruppo in bronzo dei "Cinesi" e i gessi del "Fucilato", dell'"Armigero gallo", del "Coscritto" e del "busto della contessa Lara" (pseudonimo della scrittrice e poetessa Evelina Cattermole, poi diventata sua moglie). Accuratemente scolpito da Ugolino Panichi durante il soggiorno fiorentino tra il 1866 e il 1869, il marmo raffigura il ritratto del proprio servitore. La sensibile trattazione del marmo, ben rende l'incarnato bruno del giovinetto, con i capelli crespi e le labbra carnose, che guarda un pò di traveso strizzando gli occhi. Come riferito dal Gabrielli la scultura esposta a Firenze fu oggetto di grande ammirazione da parte dello scultore Giulio Monteverde: "se ne parlò in Italia, come in un avvenimento artistico, ed io stesso mi recai appositamente a Firenze per vederelo, ammirandolo con il più vivo compiacimento" (Gabrielli 1930)

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.