Lingue

Ritratto di giovane donna

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Michelangelo Grigoletti
Tipologia: dipinto

Descrizione

Il ritratto, raffigurante una giovane donna non identificata, è comunemente datato dalla bibliografia al periodo tra il 1830 e il 1835. Questa datazione viene proposta per la prima volta nella monografia del 1940 , basandosi sull'acconciatura e sull'abito dell'effigiata: di particolare importanza è il ferronière, il gioiello di reminiscenza rinascimentale indossato sul capo, tornato di moda prima intorno al 1820, poi in maggior misura durante il regno di Luigi Filippo in Francia . Tale datazione sembra potersi avvalorare anche dal punto di vista stilistico: l'opera, infatti, si lega a numerosi altri ritratti dello stesso periodo , che fruttarono all'artista un buon ritorno economico, come risulta dalle annotazioni nel proprio quaderno dei conti . Il dipinto è considerato dalla critica uno dei massimi raggiungimenti dell'opera di Michelangelo Grigoletti, per via dell'impeccabile esecuzione e dell'introspezione psicologica che traspare dall'espressione della modella. Per questi motivi, esso viene spesso accostato al celebre ritratto di gruppo "La nobile Isabella Fossati con la figlia Maria Clorinda, il genero e i nipoti" , manifesto della ritrattistica grigolettiana, il cui confronto permette un'ulteriore conferma di una datazione di qualche anno più tarda.L'opera fu esposta per la prima volta, insieme ad altri 18 ritratti, alla mostra sul Ritratto veneziano dell'Ottocento, inaugurata a Ca' Pesaro nel 1923

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.