Lingue

Ritratto della figlia Irene

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Cesare Tallone
Tipologia: dipinto

Descrizione

Il dipinto ritrae la piccola Irene Tallone , prima degli otto figli dell'artista. Fu eseguito a Bergamo, presso la cui accademia Cesare Tallone fu docente di pittura dal 1884 al 1898. La bibliografia data l'opera al 1897, lo stesso anno in cui fu presentata alla seconda Biennale di Venezia: la datazione può essere confermata anche tenendo conto della fisionomia dell'effigiata, verosimilmente ritratta all'età di otto anni con indosso l'abito della prima comunione.Il successo del ritratto fu immediato, tanto da spingere la Galleria Nazionale d'Arte Moderna ad acquistarlo, già nel 1897, per le proprie collezioni.Cesare Tallone, durante la sua fortunata carriera di ritrattista, eseguì anche diversi ritratti dei suoi famigliari: la piccola Irene, in particolare, fu la musa che gli ispirò alcuni riusciti lavori di sapore intimista, tra cui "La figlia Irene con i Fiori" o "Fioraia in erba" , "Ritratto di Irene" , e "Invocazione" .Il dipinto in esame è da collocarsi nella serie dei grandi ritratti di Tallone: si lega, in particolare, con il "Ritratto di signora in nero" , del quale condivide l'impostazione della figura, ritratta di tre quarti, e lo sfondo decorativo impostato sui toni dorati, soluzione cromatica spesso adottata da Tallone : tale preziosismo risente dell'influenza, forse reciproca dell'amico pittore Antonio Mancini. Nel "Ritratto della figlia Irene", inoltre, è ravvisabile il ricordo della ritrattistica di John Singer Sargent e James Abbott McNeill Whistler, artisti con cui era in contatto grazie alla frequentazione, nei primi anni '80, degli studi degli scultori americani Story in via San Martino a Roma

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.