Lingue

Ritratto

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Henry Raeburn (attr)
Tipologia: dipinto

Descrizione

Questo ritratto è stato attribuito alla scuola di Raeburn (lettera di U. Fleres al Ministero della P.I. del 18/5/1929), benchè in una lettera di poco precedente (14/3/1929), lo stesso Fleres ritenesse che "l'attribuzione, la quale, in mancanza di documenti, à la base di particolari / stilistici assolutamente riconoscibili" sia certa. In una lettera datata 16/9/1928 diretta all'Ufficio Esportazione di Brera (MI), il dipinto è definito come "scuola di Raeburn". Palma Bucarelli, nel catalogo della Galleria (1973, p. 14), lo definiva "di franca e corposa pennellata", avanzando un'ipotetica attribuzione al ritrattista scozzese. Il dipinto mostra comunque notevoli affinità stilistiche con le opere realizzate dall'artista inglese nel primo e secondo decennio del XIX secolo, come dimostra il confronto con il "Ritratto di Spencer, II marchese di Northampton" (1821). La semplicità della rappresentazione che caratterizza questo ritratto e che è peculiare dell'artista, si combina in alcuni casi alla drammaticità (cfr. il Ritratto del colonnello Macdonnel of Glengarry, 1812, National Gallery of Scotland), avvicinandosi alla teatralità dei ritratti di Lawrence, che di Raeburn era un diretto concorrente. Diversamente dal suo antagonista, Raeburn era contrario alla presenza di sfondi paesaggistici che, a suo avviso, nel caso dei ritratti sarebbero stati soltanto "ombre di paesaggi". Secondo l'artista, l'attenzione dell'osservatore deve infatti concentrarsi interamente sul volto del protagonista; ogni elemento di distrazione deve essere dunque eliminato.Il buono carico del Ministero della P.I. è datato 18/5/1929.Nel verso, in alto, è visibile un'etichetta sulla quale si legge: "Proprietà della GNAM di Roma" con la seguente aggiunta manoscritta: "autore ignoto"In basso, è presente una targhetta d'ottone con il n. "2931"

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.