Lingue

Mare d'Opale

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Emile René Ménard
Tipologia: dipinto

Descrizione

L'opera costituisce un tipico esempio della pittura "intimista" e simbolista di Menard nella quale è evidente l'influsso della pittura di Puvis de Chavannes. L'ispirazione dell'artista fu alimentata soprattutto dai paesaggi mediterranei , ), interpretati con poetica espressività; una propensione verso il paesaggio dovuta anche alla sua profonda ammirazione per Millet e gli artisti di Barbizon. Il dipinto è riconducibile al primo decennio del XX secolo soprattutto per la sua somiglianza con l'altro dipinto della GNAM "La baia d'Ermanones", riferito generalmente al 1904. L'acquisto da parte della Gnam risale al 6 febbraio 1913 . Esiste una seconda versione assai simile del dipinto, in cui l'inquadratura è più ravvicinata e i tratti più nitidi, mentre il nudo di donna e l'onda che lo lambisce restano invariati

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.