Lingue

La Tempesta

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: George Romney
Tipologia: dipinto

Descrizione

Il dipinto apparteneva originariamente alla Coll. Fairfax-Murray . Nel 1962 faceva parte della Coll. di Marcello Guidi . Il 15/12/1962, fu presentato dal Guidi all'Ufficio Esportazione Oggetti d'Arte di Firenze per essere esportato allo Smith's College Museum of Art di Northampton. Fu invece acquistato dalla GNAM presso il suddetto ufficio, esercitando il diritto di prelazione; la lettera del Ministero della P.I. che ne dà notizia all'Ufficio Esportazione Oggetti d'Arte di Firenze è del 13/4/1962.Grande ritrattista inglese, Romney si orientò dopo il suo soggiorno italiano e il suo incontro con Fussli, verso la pittura di storia permeata dall'ideale neoclassico, ma già inidirizzata verso la romantica Poetica del Sublime. Ciò appare evidente nel bozzetto della GNAM, nel quale l'artista rinuncia ad ogni interesse illustrativo, riunendo in un'unica scena due momenti distinti del primo atto del dramma shakespeariano: il naufragio e il dialogo di Prospero e Miranda davanti alla grotta sull'isola. Il dipinto della GNAM è lo studio preparatorio per l'omonima opera commissionata all'artista dalla Boydell Shakespeare Gallery nel 1776, a proposito della quale egli ebbe a scrivere: "E' stata veramente un'impresa formidabile, per un pittore che si era dedicato così a lungo alla tranquilla attività di dipingere ritratti, di cercare di riempire un'immensa tela con una moltitudine di figure in veemente agitazione così da usare la frase di Shakespeare 'la febbre del pazzo'".Per questo dipinto, Romney realizzò molti studi di composizione - 12 sono menzionati nella vendita del 1807 , mentre altri 164 furono donati nel 1817 da John Romney, figlio del pittore, al Fitzwilliam Museum di Cambridge che incrementò la propria collezione nel 1874, acquistando diverse centinaia di disegni del pittore. Rispetto ai primi studi esistenti , il grande bozzetto a olio in esame presenta più personaggi e una composizione più mossa. Il dipinto dal titolo "La Tempesta", esposto alla Shakespeare Gallery nel 1790 e venduto nel 1805, già nel More Bolton Museum, è andato distrutto . "La Tempesta" era grande più del doppio del bozzetto della GNAM che appartiene ad uno stato molto avanzato della preparazione dell'opera finale .Vi sono inoltre diversi schizzi della testa di Miranda, per i quali posò la modella preferita di Romney: Emma Hart poi Lady Hamilton. Il modello di Prospero fu invece l'amico William Hayley che però criticò il dipinto, notando come non vi fosse chiarezza nella composizione.Sul verso del dipinto è presente un cartellino dattiloscritto sul quale si legge:"Ufficio Esportazioni di Firenze / 18 novembre 1972"

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.