Lingue

La Cicala

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Giovanni Biggi
Tipologia: scultura

Descrizione

Allievo di Luigi Amici, esordisce come autore di opere a carattere storico-accademico - come "Lady Macbeth", inviata nel 1870 all'Esposizione internazionale di Monaco di Baviera, o il "Savonarola", esposto a Parigi nel 1878 - secondo il gusto di eclettismo storicistico proprio dell'epoca. Nel 1869 lo scultore viene incaricato dal Ministero della Pubblica Istruzione dell'esecuzione di trenta busti bronzei di uomini illustri, tra i quali Niccolò Tommaseo, Gino Capponi, Angelo Secchi e Urbano Rattazzi. I busti, realizzati tra il 1869 e il 1887, furono successivamente acquistati per la Galleria Nazionale d'Arte Moderna, e dati in deposito nel 1970 al Museo del Risorgimento dove sono tuttora esposti ."La Cicala", scultura in marmo realizzata nel 1880, testimonia invece un temporaneo interesse dello scultore per le tematiche del verismo sociale nella sua declinazione più sentimentale di rassegnazione e pietas cristiana. L'opera, raffigurante una piccola mendicante che suona la fisarmonica, fu presentata all'Esposizione Internazionale del 1883 dove suscitò il giudizio positivo del pittore Nino Costa per il suo carattere verista e di adesione alla realtà. In quest'occasione fu acquistata dallo Stato per essere destinata alle collezioni della costituenda Galleria Nazionale d'Arte Moderna. Nel 1884, tuttavia, Biggi tornava a realizzare opere ufficiali di carattere più accademico con le allegorie della Pittura e della Scultura per il prospetto del Palazzo delle Esposizioni a Roma

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.