Lingue

In viaggio per Fez

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Roberto Guastalla
Tipologia: dipinto

Descrizione

Accuratamente composto in studio al rientro a Parma, il dipinto si riferisce al soggiorno in Marocco compiuto da Roberto Guastalla nel 1898 dove, oltre alle città di Tangeri, Fez, Laracce e Meknes si spinge fino a Balbek, Beirut, Damasco, Istanbul, Rodi e il Pireo. Il viaggio è ampiamente documentato dalla serie delle vedute delle antiche mura di Fez e Meknes , da un album di disegni - il taccuino n. 10, conservato insieme ad altri 12 presso gli eredi dell'artista - e da diverse fotografie delle architetture e delle popolazioni . La scelta del soggetto rimanda al suo interesse per il viaggio attraverso luoghi e popoli lontani, più volte ripreso nel corso della sua produzione, che spesso trattò tenendo presente i celebri esempi del concittadino Alberto Pasini, il più noto orientalista italiano, nel quale vedeva una sorta di maestro ideale fin dai tempi della formazione accademica. "In viaggio per Fez", caratterizzato dall'idea di un viaggio senza meta, dove nel profondo paesaggio del deserto di sabbia e rocce i personaggi, rappresentati tutti di spalle, avanzano lentamente verso l'ignoto, mostra nelle scelte iconografiche, nei tagli compositivi, nella tavolozza, nel modo vibrante di rendere gli effetti di luce, di aver presenti i modelli di Pasini.Il dipinto acquistato dal Ministero dell'Istruzione Pubblica per la Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma nel 1900 a Parma, è in deposito dal 1947 presso l'ex Ministero della Marina Mercantile

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.