Lingue

Giove

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Pietro Galli
Tipologia: scultura

Descrizione

Per un approfondimento delle vicende storico-artistiche relative al ciclo di sculture e all'Ercole e Lica di Canova, si rimanda alle schede NCTN 00828202 e 00828203. Allievo e collaboratore di Thorvaldsen, del quale custodì lo studio di Roma dopo il suo rientro in Danimarca, Pietro Galli si formò all'Accademia di San Luca. Incaricato da Pio IX del restauro di alcune statue antiche, per la Basilica Vaticana eseguì la Santa Angela Merici e la Santa Francesca Romana. Sempre a Roma, realizzò gli Evangelisti e la Deposizione di Cristo (1850) per la Chiesa di San Giovanni in Laterano, e la grande acquasantiera per la Basilica di San Paolo fuori le Mura. Inoltre, portò a termine il monumento al Duca Giovanni Torlonia (nella cappella Torlonia in San Giovanni in Laterano), progettato ed iniziato da Luigi Mainoni, allievo di Pietro Tenerani. Scultore neoclassico di grande perfezione formale, Galli realizzò per Alessandro Torlonia le statue di Giove e di Apollo (cfr. scheda NCTN 00828207), che il conte Hawks Le Grice (1841, II, pp. 158-163) nelle sue "passeggiate" attraverso gli studi degli scultori romani ricordava come "two beautiful statues... intended to embellish the palace of Prince Torlonia", per il quale lo stesso Galli eseguì tutta una serie di bassorilievi anacreontici nella Sala di Diana e nella cosiddetta "Alcova" (Hartmann, 1967, pp. 35-65)

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.