Lingue

Fabiola

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Girolamo Masini
Tipologia: scultura

Descrizione

Dopo aver compiuto i suoi studi a Firenze, dove esegue alcuni medaglioni raffiguranti Santi per la facciata della chiesa di Santa Croce, Girolamo Masini si trasferisce a Roma nel 1866; in tale città svolge gran parte della sua attività e diviene, dal 1874, professore presso l'Istituto di Belle Arti. L'opera in esame - datata al 1868 da Giulio Cantalamessa, primo biografo di Masini - riscosse molto successo in diverse esposizioni, fra le quali quella Universale di Vienna e quella Nazionale di Napoli del 1877. Il soggetto della scultura è tratto dal romanzo, ambientato nella Roma del III secolo d.C., Fabiola o la chiesa delle catacombe, composto nel 1854 dall'ecclesiastico e scrittore inglese Nicholas Wiseman . Esso narra la storia, molto popolare, di una giovane liberta romana convertita al cristianesimo. La statua di Masini, che nella figura della donna in pensoso raccoglimento prende come modello formale la Saffo di Giovanni Duprè , venne così descritta nella guida alla già ricordata Esposizione di Napoli del 1877: "La nobile romana siede con dolce abbandono e pensa. La nobiltà della persona resa con evidenza, l'espressione di quel volto, la movenza della figura, il castigato disegno, lo scrupoloso modellato... sono tutte doti che costituiscono uno stupendo lavoro e rivelano l'autore un bravo e valente artista"

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.