Lingue

Canal Grande

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Alberto Pasini
Tipologia: dipinto

Descrizione

Tra il 1879 e il 1883, Pasini, già celebre pittore europeo, alternando soggiorni lagunari ai viaggi in Andalusia in compagnia di Gêrome, trovò nuova ispirazione nelle luci e nelle architetture veneziane realizzando una vasta produzione che riscosse grande fortuna commerciale, di cui il dipinto in esame è esempio paradigmatico. Questo è evidente soprattutto per la piacevolezza con cui l'artista si concentra sulla qualità pittorica e cromatica e sul gioco dei riflessi delle architetture sull'acqua. La composizione, dal taglio spiccatamente fotografico, è scandita da una ardita prospettiva laterale che corre verso destra costeggiando i palazzi in penombra e ha il suo punto focale nella zona illuminata dal sole. La piacevolezza nel riprodurre gli effetti del tempo e dell'umidità sulle mura, fanno di questo dipinto un esempio calzante di una produzione "à la mode", che ha come soggetto la vendibile immagine della Laguna.Altri dipinti sul tema del "Canal Grande" si trovano in collezioni private (uno datato 1882, olio su tela, cm 32 x 41, Botteri Cardoso 1991, fig. 132, un altro databile 1878-85, olio su tela, cm 30 x 40, ivi, fig. 137, dal taglio fotografico simile al presente). Inoltre, nel 1881 Pasini partecipava all'Esposizione Nazionale di Milano sempre con un "Canal Grande" (forse lo stesso passato nel 1984 all'Asta Christie's, cfr. Botteri Cardoso 1991, n. 718), mentre il presente dipinto era stato presentato e acquistato dallo Stato all'Esposizione Generale di Torino del 1884. Un "Canal Grande - Traghetto San Tomà", infine, era stato esposto a Venezia nel 1887 (Esposizione Nazionale, cat. n. 34), mentre un "Canal Grande" comparve alle esposizioni di Bologna e Londra nel 1888 (cat. n.19 e n.526)

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.