Lingue

Botole o Lavori in corso

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Pino Pascali
Tipologia: allestimento ambientale

Descrizione

L'opera fa parte della serie degli "Elementi naturali", a cui Pascali si dedica nel corso del 1967. In questi lavori la ricerca dell'artista si estende verso l'enviroment, riducendo a misura sostanze organiche come l'acqua e la terra. Disposti in forme geometriche di estremo rigore, gli "Elementi naturali" di Pascali sfuggono al puro strutturalismo per porre in evidenza un primario carico di tensione antropologica, radicato in quella cultura agraria e mediterranea propria dell'artista. Nella razionalizzazione e nella standardizzazione del mondo naturale e nell'uso di materiali industriali come l'eternit Pascali introduce inoltre la problematica (posta comunque sempre in termini ludici e ironici) del rapporto con l'attualità tecnologica.Nel catalogo della personale all'Attico del 1968 (cfr bibl.), Pascali dà chiara indicazione sull'allestimento delle quattro botole:" I con terra, II con acqua, III vuota, IV impraticabile". Come la maggior parte dei lavori di Pascali, anche quest'opera ha comunque il carattere di work in progress, essendo nel progetto originario variabile sia il numero dei pannelli impiegati - da quattro a cinque - , sia la collocazione dei coperchi, sia il contenuto delle botole. L'opera si pone quindi come evento provvisorio e temporaneo, in una messa in scena che non è senza connessioni con le esperienze di Pascali nella scenografia e nella cinematografia

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.