Lingue

A Frisio

La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Autore: Achille D'orsi
Tipologia: scultura

Descrizione

La scultura "A Frisio", databile al 1883, fu presentata all'Esposizione internazionale di Nizza e a quella di Torino nel 1884, raccogliendo consensi dalla critica, che paragonò la semplicità e finezza di modellato alla grazia "dei bronzi greci" . A Frisio raffigura un giovane pescatore nudo in equilibrio su di una roccia mentre raccoglie le reti. Il tema del 'guaglioncello' napoletano colto nelle sue attività quotidiane fu uno dei filoni di maggior successo della produzione dello scultore: scugnizzi, pescatori e venditori ambulanti realizzati con evidenti richiami, soprattutto formali, alla scultura classico-ellenistica, ammirata dall'artista nel Museo Nazionale della città partenopea. L'opera ripresa successivamente in numerose repliche e varianti destinate perlopiù al collezionismo privato, trovò particolare diffusione nell'ambito del naturalismo napoletano anche sull'onda della fortuna iconografica degli analoghi soggetti di Gemito e Mancini. Evidentemente tale soggetto fu scelto da D'Orsi per rinnovare il successo del suo bronzo A Posillipo, che all'Esposizione Nazionale di Torino del 1880 era stato acquistato dal re Umberto I e premiato dalla giuria invece del più importante "Proximus tuus"

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.