Lingue

Composizione astratta

Palazzo Comunale

Autore: Walter Fusi
Tipologia: dipinto

Descrizione

Nasce a Udine, ma conduce gli studi all'Istituto Magistrale di Colle Val d'Elsa, e in seguito all'Istituto d'Arte di Siena. Dopo la fine del secondo conflitto mondiale, si iscrive all'Accademia di Belle Arti di Firenze, dove resta sotto la guida di Emanuele Cavalli fino al 1949. Nel corso degli anni Cinquanta, Fusi si avvicina all'Informale che permette all'artista una totale libertà espressiva sia formele che cromatica. L'artista durante questo periodo riceve molti riconoscimenti nazionali, tra i più importanti il Premio Michetti di Francavilla , il Premio Fiorino di Firenze, nel 1960 e 1964, e il Premio Masaccio di San Giovanni Valdarno . Dal 1958 al 1964, espone annualmente alla galleria d'arte fiorentina "L'Indiano". Nel 1965 si trasferisce a Milano, città molto più attenta alle novità artistiche, e si avvicina all'astrattismo geometrico, e in seguito passa ad una sperimentazione di tipo oggettuale. Dagli anni Settanta espone regolarmente nelle città europee più attente alla ricerca artistica , tra cui Parigi, Londra, Madri e Basilea. Drante questa fase delal sua esperienza artistica, non tiene rapporti stabili con le gallerie italiane. Solo alla fine degli anni Settanta, Fusi, torna a Firenze, dove torna nuovamente alla libertà espressiva dell'Informale

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.