Lingue

Santa Cecilia

Galleria Nazionale dell'Umbria

Autore: Orazio Gentileschi (attribuito)
Tipologia: dipinto

Descrizione

Nel 1973 durante alcuni lavori di restauro eseguiti sugli affreschi del Monastero di San Francesco a Todi, per i quali furono aperte alcune zone dell'edificio, fu ritrovato da Francesco Santi questo dipinto che egli mise in relazione con quello acquistato dalla collezione Kress ed esposto a Washington alla National Gallery of Art. Esistono affinità tra le due opere nelle misure e nell'iconografia, mentre si differenziano per l'atteggiamento dell'angelo, per la scelta dello strumento musicale, per la ghirlanda di fiori presente sulla testa della santa del dipinto di Perugia. Santi attribuisce a Gentileschi il dipinto e così pure lo Shapley . Toscano considera l'opera di "un caravaggesco minore" seguito da Bissel che propone di attribuirla al marchigiano Francesco Guerrieri, un ammiratore dell'arte del Gentileschi documentato a Roma nel 1611 circa

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.