Lingue

Madonna con Bambino e Santi

Galleria Nazionale dell'Umbria

Autore: Benozzo Gozzoli
Tipologia: dipinto

Descrizione

Il dipinto venne commissionato al Gozzoli intorno al 1456 dal Collegio di san Gerolamo per la propria cappella. Mentre la fondazione del Collegio fu voluta dal vescovo Benedetto Guidalotti nel 1427, lo stesso non può dirsi riguardo la commissione dell’opera, essendo l’illustre prelato già morto dal 1429. Il collegio, distrutto nel 1540 a causa della costruzione della Rocca Paolina, venne ospitato nei locali superiori del convento dei Servi fino alle soppressioni del 1798. Ricostituito con il nome di Collegio Pio nel 1808, dopo varie traversie, nel 1829 venne definitivamente trasferito nei locali in via della Cupa. L’opera fino al 1788 risulta collocata nel collegio, essendo citata dal Mariotti , nel 1816 venne donata all’Accademia di Belle Arti, per poi passare nelle collezioni della Pinacoteca. Il dipinto nella proposta del formato a “tabula quadrata” e nelle scelte iconografiche si pone come un evento fondamentale nel panorama artistico locale e nel percorso dell’artista, collocandosi in un momento di piena maturità successiva all’eperienza romana al fianco dell’Angelico e precedente al ritorno a Firenze del 1458. Emergono infatti chiaramente l’aggiornamento culturale dei committenti, dell’artista proiettato verso la cosiddetta “pittura di luce” e verso la coeva produzione fiamminga, e allo stesso tempo viene messo in evidenza l’alto valore educativo-umanistico dell’opera con la presenza di numerosi santi dotti

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.