Lingue

Angeli

Galleria Nazionale dell'Umbria

Autore: Benedetto Bonfigli (attribuito)
Tipologia: dipinto

Descrizione

Insieme a due tavole precedentemente conservate nella confraternita della Giustizia o di San Bernardino attigua alla chiesa di San Francesco al Prato, il dipinto in esame, con un altro affine anch'esso esposto verosimilmente fino al 1909 nella cappella del Gonfalone, completa la serie di otto Angeli che offrono rose in vassoi . Mancini ha ipotizzato che le quattro tavole possano aver costituito le ante di una cassa costruita per proteggere il Gonfalone dipinto da Bonfigli nel 1464 per la Compagnia omonima che aveva un proprio altare in San Francesco al Prato . L'esame dei supporti e del gioco di luci ed ombre induce, invece, Mercurelli Salari a ritenere che le tavole potessero costituire una sorta di macchina d'altare intorno al suddetto gonfalone, collocandosi non su un u nico piano ma in modo da formare una sorta di nicchia. La loro datazione intorno al 1465 si basa, oltre che sul raffronto stilistico con gli angeli dipinti nel gonfalone di San Bernardino , su un dato documentario relativo allo stanziamento effettuato dal Comune nel 1466 "pro ornamentis capella dicti gonfalonis et tabernaculi eiusdem"

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.