Lingue

Adorazione dei Re Magi

Galleria Nazionale dell'Umbria

Autore: Eusebio Da San Giorgio (e aiuti)
Tipologia: dipinto

Descrizione

La tavola proviene dall'altare della cappella Oddi in Sant’Agostino a Perugia, dove la citano, con l'attribuzione ad Eusebio, il Vasari e tutti gli storici locali. Il Morelli ricorda che il dipinto era corredato di una predella, già perduta al momento della demaniazione avvenuta nel 1863. Recentemente Fratini ha ipotizzato la presenza di due personalità nell'esecuzione della tavola. Una identificabile con Eusebio e caratterizzata da "figure al centro e a destra accuratamente costruite con pennellate morbide e avvolgenti e immerse in un'atmosfera impalpabile, ricolma di delicati effetti luminosi"; l'altra riferibile probabilmente a Sinibaldo Ibi, rintracciabile negli angeli e nei personaggi di sinistra, "condotti con un fare duro e secco e caratterizzati da colori brillanti e vivaci". Lo studioso ha anche evidenziato come sia stata utilizzata da Eusebio una tipologia iconografica datata, rispetto alle più nuove composizioni di Perugino, in cui la capanna è posta al centro e le figure sono raccolte nella parte bassa del dipinto. A tal proposito, riallacciandosi all’ipotesi di Laura Teza , egli propone di identificare la famiglia Oddi con i committenti dell’opera, in contrapposizione con l’analogo soggetto di Perugino, recentemente ricondotto all’orbita della famiglia Baglioni, acerrima nemica degli Oddi

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.