Lingue

Allegoria della Prudenza

Museo di Palazzo Reale

Autore: Pietro Detto Libertino (attribuito)
Tipologia: dipinto

Descrizione

Nel dipinto, la fanciulla ritratta con sembianze di matrona romana, stringe nella mano sinistra una serpe e tiene sulle ginocchia un oggetto rettangolare che si intuisce essere uno specchio. Lo spazio è ridotto, come compresso schiacciato tra il primo piano e il fondo neutro. Il dipinto, raffigurante la Prudenza, insieme all'altro della "Temperanza" presente nella sala dell'Aurora, faceva forse parte di una serie di quattro opere dedicate alle virtù cardinali; le due opere note, conservate a Palzzo Reale sono attribuibili secondo la critica a Pietro Liberi, autore di una pittura sciolta e disinvolta, inserita nella tradizione del colorismo veneto, facile a indulgere al genere erotico mitologico. L'opera risulta negli inventari di Palazzo Reale a partire del 1816, confermando le sua provenienza dalla Collezione Durazzo. Il restauro del 2001 ha restituito leggibilità al dipinto liberandolo da uno spesso strato di vernici colorate ed ossidate

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.