Lingue

Allegoria dell'Aria

Museo di Palazzo Reale

Autore: Jacopo Antonio Boni
Tipologia: decorazione plastico-pittorica

Descrizione

Le decorazioni della camera dal letto del re sono riferibili alla prima metà del XVIII secolo e sono confermate dalle informazioni bibliografiche che li datano tra il 1715 e il 1720. La quadratura prevede una loggia esagonale al centro dell volta con pilastrini e balaustrate che ricordano quelli di dei terrazzi e delle scale di Palazzo Reale. Si effigiano, incastonate su due dei sei angoli, due corone dorate. Al centro una corona di alloro, inserita in una balaustrata poligonale, ai quattro angoli del soffitto motivi zoomorfi allegorici raffiguranti un pavone , strumenti musicali, un cigno e due volumi. Ai lati del soffitto, aquile con il collo cinto da un collarino di stucco dorato, da cui si dipartono ampie volute a ricciolo fogliate in stucco dorato; negli spazi di risulta "pelacette" e cartocci. Lungo il cornicione ci sono in stucco girali e motivi a "coquillage" con teste d'aquila stilizzate ed aquilotti , a monocromo, da un lato due putti abbracciati, dall'altro una figura maschile inginocchiata intenta a stemperare del liquido. L'autore degli affreschi della Camera da letto del re è Tommaso Aldovandini ma è facile separare il suo lavoro dalle alterazioni sucessive, sia quelle decorazioni a stucco relizzate da Jacopo Antonio Boni che quelle ridipinture databili nei primi anni cinquanta del Novecento

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.