Lingue

Bacco

Galleria degli Uffizi

Autore: Michelangelo Merisi detto Caravaggio
Tipologia: dipinto
Sala: Sala 90

Descrizione

Bacco è un dipinto realizzato tra il 1596 ed il 1598. Fu commissionato dal cardinale Francesco Maria del Monte, protettore del Caravaggio, per regalarlo a Ferdinando primo dei Medici in occasione della celebrazione delle nozze del figlio Cosimo secondo, per rinsaldare l'amicizia con Ferdinando che aveva favorito la carriera del cardinal Del Monte. L'opera rappresenta Bacco, dio del vino e dell'ebbrezza. Secondo l'iconografia tradizionale è nudo, con una corona di foglie di vite o di edera, con in mano il tirso e un grappolo d'uva o una coppa di vino. Il Bacco del Caravaggio si presenta seduto su una specie di triclinio, coperto da un lenzuolo in forma di tunica che scopre parte del torso. Il dio offre la coppa di vino appena versato con la mano sinistra, per cui si pensa che il pittore abbia usato uno specchio in cui si riflette la propria immagine. Le interpretazioni del dipinto sono diverse. Alcuni danno un significato omosessuale all'opera notando delle somiglianze con il ritratto di Antinoo. Si ritiene anche che Caravaggio volesse rifarsi al rapporto che c'era tra lui e il modello, Mario Minniti. Altri ritengono che il Bacco voglia rappresentare un tema caro a Caravaggio, quello dell'eterna giovinezza. L'ipotesi formulata da Maurizio Calvesi vede in Bacco Cristo redentore che offre il vino ovvero il sangue di Dio come simbolo di sacrificio e redenzione. È possibile che Caravaggio conoscesse un testo teologico del 1590 che parla di Gesù come di un "grappolo d'uva" che viene "torchiato" e rinasce come vino. La mano destra del Bacco tiene un fiocco, posto in corrispondenza dell'ombelico. Esso sarebbe da interpretarsi come il nodo che unisce Dio all'uomo, Si tratta di un concetto tipico della filosofia neoplatonica di Marsilio Ficino ben nota al cardinale Del Monte che commissionò l'opera.

Photo Credits: catalogo.beniculturali.it Text Credits: it.wikipedia.org

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.