Lingue

San Giovanni Evangelista

Sculture dei tabernacoli esterni della Chiesa di Orsanmichele

Autore: Baccio da Montelupo
Tipologia: statua

Descrizione

La statua di San Giovanni Evangelista di Baccio da Montelupo fa parte del ciclo delle quattordici statue dei protettori delle Arti di Firenze nelle nicchie esterne della chiesa di Orsanmichele. Fu commissionata dall'Arte della Seta e risale al 1515. È in bronzo ed è alta 266 centimetri. Oggi si trova conservata all'interno del Museo di Orsanmichele, mentre all'esterno è sostituita da una copia. All'inizio del secondo decennio del Cinquecento l'Arte decise di rinnovare la statua nella propria nicchia, facendo realizzare una più pregiata opera in bronzo e commissionandola a Baccio da Montelupo, per una spesa finale di 340 fiorini. L'opera venne collocata nella nicchia il 18 ottobre 1515. San Giovanni Evangelista è ritratto come un uomo calvo con una folta barba, con la postura leggermente inclinata verso destra verso la strada principale, via de' Calzaiuoli e un libro aperto nella mano sinistra. Per la potente espressione del volto e dei gesti, la statua viene considerata un capolavoro della maturità di Baccio da Montelupo. La critica recente ha sottolineato la probabilità di un omaggio premeditato dell'artefice a Donatello, citando in particolare il San Marco in un'altra nicchia della chiesa, soprattutto riguardo al volto fiero e corrucciato, alla barba fluente ed alle ampie pieghe del mantello.

Photo and Text Credits: it.wikipedia.org

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.