Lingue

San Filippo

Sculture dei tabernacoli esterni della Chiesa di Orsanmichele

Autore: Nanni di Banco
Tipologia: statua

Descrizione

La statua di San Filippo di Nanni di Banco fa parte del ciclo delle quattordici statue dei protettori delle Arti di Firenze nelle nicchie esterne della chiesa di Orsanmichele. Fu commissionata dall'Arte dei Calzolai e risale agli anni fra il 1410 ed il1412 circa. È in marmo apuano ed è alta 250 centimetri. Oggi si trova conservata all'interno del Museo di Orsanmichele, mentre all'esterno è sostituita da una copia. San Filippo Apostolo era patrono dei calzolai, che commissionarono a Nanni di Banco la statua per decorare la loro nicchia in Orsanmichele. Il santo è ritratto come un giovane vestito di un abito con cinta e di un mantello, i cui lembi sono tenuti dalle mani che non impugnano alcuno oggetto. Avvalorando le precoci ipotesi di datazione la statua sarebbe una delle più antiche a rievocare un personaggio togato all'antica. L'ancheggiamento è un elemento gotico, ma il risultato si avvicina molto alle coeve opere di Donatello, in particolare al San Marco: ma se quest'ultima statua è più espressiva, il lavoro scultoreo è più grafico e fermato alla superficie, mentre nell'opera di Nanni di Banco, nonostante un'impostazione più statica, si ha una fisicità più stabile e una lavorazione a tutto tondo. Durante il restauro vennero trovate evidenti tracce di doratura sull'orlo pieghettato delle vesti e sui calzari.

Photo and Text Credits: it.wikipedia.org

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.