Lingue

Storia di Ester

Museo di Palazzo Vecchio

Autore: Giorgio Vasari
Tipologia: soffitto dipinto
Sala: Quartiere di Eleonora, sala di Ester

Descrizione

Nel progetto di ristrutturazione di Palazzo Vecchio commissionato al Vasari dal duca Cosimo nella seconda meta' degli anni '50 era previsto un massiccio intervento nell'appartamento di Eleonora, nel quale si trovavano ancora i soppalchi del rifacimento michelozziano . Lo svolgersi dei lavori nel quartiere e' documentato da un carteggio tra il Vasari e Cosimo tra il 1561 e il 1562. Il Vasari rimosse i soppalchi michelozziani e attuo' un programma decorativo di esaltazione delle virtu' della duchessa Eleonora, attraverso "i fatti di donne illustri greche, hebree, latine e toscane" . Nella tavola centrale del soffitto e negli ovali del fregio della sala di Ester sono raffigurate storie della eroina biblica che sposatasi al re persiano Assuero salva il popolo ebreo dal sicuro sterminio. Nel programma iconografico ideato dal Vasari si sottolinea la relazione tra la vicenda biblica e la realta' storica nella quale viene assegnata ad Eleonora la missione di intermediaria tra i cittadini e il sovrano. Anche qui come nelle altre sale del quartiere, secondo un programma di esaltazione ben definito, compaiono gli emblemi di Cosimo e della famiglia Medici. Il Vasari e' l'ideatore degli schemi compositivi, ma lo Stradano, cui e' affidata la quasi totale esecuzione, li arricchisce e li impreziosisce di motivi decorativi molto vivaci come gli uccelli in volo e i putti che giocano tra i nomi e gli emblemi medicei

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.