Lingue

Soffitto a cassettoni

Museo di Palazzo Vecchio

Autore: Giuliano Da Maiano
Tipologia: soffitto a cassettoni
Sala: sala dell'Udienza

Descrizione

La sala dell'Udienza fu costruita, con deliberazione dei signori e collegi del 12 giugno 1472, su progetto di Benedetto da Maiano che divise lo spazio della "sala Grande" soprastante la sala dei Ducento in due distinti ambienti l'Udienza appunto e la sala dell'Oriolo o dei Gigli, innalzando un muro con una tecnica descritta e lodata dal Vasari. Al fratello Giuliano si deve il soffitto ligneo per il quale si avvalse della collaborazione di alcuni "legnaioli", a noi noti dai pagamenti, fra i quali si rileva la presenza di Giovanni di Domenico da Gaiuole. Questi è ricordato in un documento del 16 dicembre 1478 che sta lavorando all'architrave ed al fregio della sala ed il 30 dicembre sono nominati con lui gli altri maestri: "Francischus Iohannis alias il Francione, Iulianus Nardi de Majano, Franciscus Dominici Monciatti...legnaioli". Il lavoro viene stimato 3442 lire e 10 soldi dopo aver pattuito la cifra di 9 lire al braccio quadro per un totale di superficie lavorata di braccia 382 e ½. I documenti ci informano che furono eseguiti ad arredo della sala anche "panche a chasse con spalliera e con la predella". La collaborazione del da Gaiuole con Giuliano da Maiano nelle più importanti imprese lignee della seconda metà del secolo è attestata in svariate imprese, fra le quali è da ricordare la commissione per la Sacrestia delle Messe del Duomo di Firenze del 1463 (Haines)

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.