Lingue

Presa della Fortezza di Stampace a Pisa

Museo di Palazzo Vecchio

Autore: Giovanni Battista Naldini
Tipologia: dipinto
Sala: Salone dei Cinquecento

Descrizione

L'episodio bellico raffigurato nell'affresco è da identificare con l'assedio di Pisa che i fiorentini posero sotto il comando di Paolo Vitelli e Rinuccio da Marciano nell' estate del 1499. Cosi` lo descrive il Vasari : "Quest'ultimo quadro grande...contiene...tutto il paese di Pisa col piano e le colline, la città ed ogni cosa ho ritratto al naturale, e ci ho disteso tutto l'esercito e forze de' Fiorentini, insiememente quando seguì la batteria, e che le mura furono tagliate dell'artiglierie, con tutto quello seguì in quella fazione". I fiorentini non riuscirono tuttavia a prendere la città e il loro comandante venne processato e condannato a morte per tradimento. L'affresco mostra la rocca in gran parte abbattuta dei fiorentini e Paolo Vitelli raffigurato a cavallo sulla sinistra nell'atto di esortare le truppe al combattimento. In due lettere inviate a Pisa a Giovanni Caccini il Vasari detta le istruzioni per l'esecuzione di disegni e vedute da parte di Battista Naldini nella primavera del 1567 (cfr. Cecchi, in bibl.)

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Altre opere in Salone dei Cinquecento

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.