Lingue

Madonna con Bambino

Museo di Palazzo Vecchio

Tipologia: decorazione musiva
Sala: sala degli Otto

Descrizione

La provenienza del mosaico citato dal Lensi come "arte del XIII secolo" nell'Inventario di Palazzo del 1915-1918 non è conosciuta. Oggi conservato nella sala degli Otto, il mosaico presenta delle incongruenze nei caratteri stilistici: il modo di panneggiare e l'impostazione spaziale e volumetrica della figura della Madonna, che malgrado l'impianto classico presenta movenze gotiche, richiamano la statuaria fiorentina di Andrea Pisano (cfr. le sculture oggi conservate al museo dell'Opera del Duomo) della meta' del XIV secolo; l'edicola architettonica che incornicia le figure propone invece motivi decorativi tipici della carpenteria lignea delle tavole fiorentine del primo trentennio del Quattrocento. I due cherubini negli angoli superiori ricordano inoltre da vicino analoghe figure nella pittura e nel mosaico del XIII secolo. L'accostamento di elementi morfologici diversi e la tecnica insolita insolita a Firenze nel XIV-XV secolo inducono a sospettare che il mosaico possa essere un rifacimento in stile prodotto in epoca piu' tarda, forse nel XVII secolo. L'ottimo stato di conservazione sembra confermare quest'ipotesi

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.