Lingue

Fauno

Museo di Palazzo Vecchio

Tipologia: busto
Sala: Quartiere di Eleonora, sala della Sabine

Descrizione

Il busto di Fauno, che per quanto ci è dato sapere non annovera nessun'altra citazione, è ricordato, al tempo collocato nella sala di Cerere, nell'inventario di Palazzo Vecchio del 1918 come di "epoca tardo romana ricompletato nel secolo XVI" e la nota inventariale ne rileva l'ampia integrazione sul collo già in molte parti deteriorata. Il carattere "espressionistico" dell'opera ben si colloca nella produzione dei marmorari romani del III secolo peculiarmente impegnati nella realizzazione di soggetti dionisiaci. Estesamente restaurato e collocato su di un piedistallo verosimilmente nel corso del XVI secolo è da mettere in relazione all'interesse che dopo il viaggio romano di Cosimo del 1560 assume in ambito fiorentino il collezionismo di statue e varie antichità alla corte medicea e fra gli artisti che vi fanno riferimento

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.