Lingue

Allegorie dei quattro elementi: aria

Museo di Palazzo Vecchio

Autore: Giorgio Vasari
Tipologia: dipinto
Sala: Quartiere degli Elementi, sala degli Elementi

Descrizione

La sala degli Elementi per il primo ambiente ad essere toccato dalla ristrutturazione vasariana. L'intervento più vistoso fu quello nel soffitto che il Vasari trasformò, senza muoverne le strutture portanti, con l'invenzione di ingegnosi sfondati che, arretrando di molti metri rispetto alle travi, conferivano alla sala un respiro più ampio. La scoperta da parte di Alessandro Cecchi di un registro di entrate e uscite tenuto da Tanai de' Medici, ha permesso di fissare con certezza l'inizio dei lavori al 28 marzo 1555, data del primo pagamento a Cristoforo Gherardi. Nelle "Ricordanze" vasariane del 15 dicenbre 1555 si legge poi che i quadri del palco furono le prime cose ad esser cominciate. Gherardi eseguì i festoni di frutta con le teste di capricorno e le imprese di Cosimo nelle travi del palco, Vasari lavorò invece ai pannelli figurati che svolgono il tema, tratto dalla "Genealogia Deorum" del Boccaccio, dell'Allegoria dell'Aria. Con esso ha inizio il programma, poi continuato nelle altre sale, di celebrazione degli dei celesti, cui corrispondono ai piani superiori le sale dedicate ai Medici. Per l'interpretazione astrologica e alchemica di tutti i motivi vedi Claudia Rousseau

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.