Lingue

Allegoria della estate

Museo di Palazzo Vecchio

Autore: Marchetti Marco Detto Marco Da Faenza
Tipologia: dipinto
Sala: Quartiere degli Elementi, sala di Opi

Descrizione

P. Barocchi riteneva il fregio decorato con grottesche e con la rafigurazione dei mesi, opera di Cristofano Gherardi. A. Cecchi ha attribuito l'esecuzione del fregio a Marco da Faenza, grazie a documenti che attestano la partecipazione di questo artista alla decorazione della stanza. Seconda il Cecchi sono da attribuire alla mano di Marco da Faenza anche due disegni preparatori per i mesi di Giugno e agosto conservati al Gabinetto dei disegni degli Uffizi. Le invenzioni dei mesi furono fornite al Vasari da Annibal Caro per le figure allegoriche nella villa Altoviti a Roma e riutilizzate con varianti nella sala di Opi . Come scrive il Vasari ad ogni stagione corrispondono i nomi relativi nel fregio sottostante con le relative costellazioni zodiacali

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.