Lingue

Veduta di Roma

Museo Novecento

Autore: Mario Mafai
Tipologia: dipinto

Descrizione

Quest'opera è stata esposta per la prima volta a Roma nel 1932 con il titolo: "Baracconi abbandonati". In seguito è stata pubblicata come "Periferia romana" . Nel Museo Della Ragione l'opera ha il titolo "Carrozzoni in periferia", nel catalogo "Raccolta Della Ragione" del 1970, per errore, l'opera è invece pubblicata con il titolo e l'anno di un altro dipinto di Mafai presente nella collezione: "Carrozzoni a Sturla", del 1942. Senza dubbio il titolo più pregnante è il primo: "Carrozzoni abbandonati". Il tema del dipinto è proprio quello dell'abbandono, della morte degli oggetti e della natura, affrontato ampiamente da Mafai dopo il 1930, sia nelle nature morte di fiori secchi, sia nelle rappresentazioni urbane delle "Demolizioni". Fagiolo dell'Arco, a proposito di questi temi di Mafai, istituisce un parallelo con la poetica di Ungaretti " è il discreto testimone di quel "sentimento del tempo" di cui parlava Ungaretti nelle pagine di "Fronte"..." . Dal punto di vista pittorico, le opere di Mafai posteriori al soggiorno parigino del 1930 presentano un deciso schiarimento della tavolozza e una luce limpida, che Mafai scrive di avere mutato dalle atmosfere primaverili della città. In "Carrozzoni in periferia" i colori sono terzi e freddi: dominano gli azzurri, i gialli, i verdi sui bruni e rosa salmone

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.