Lingue

Testa di donna

Museo Novecento

Autore: Ihlenfeld Max Detto Campigli Massimo
Tipologia: dipinto

Descrizione

La presenza dei gioielli, bracciali, orecchini e soprattutto collane a grosse perle e a più giri che costringono e quasi tagliano il volto dal resto della figura, è una presenza continua nelle donne ritratte da Campigli. Le sue stesse parole ci spiegano questa scelta: "... come ci sono dei maniaci che si riempiono la casa di scarpe femminili o di trecce tagliate, così io fin da giovinetto investivo i miei soldi in gioielli. Non erano molto preziosi, ma rappresentavano per me un tesoro inestimabile ..." . Fin dall'infanzia i gioielli erano per lui l'essenza della femminilità: "Solo le donne portavano i gioielli: erano per me i segni della loro regalità..." . E ancora vediamo il primo formarsi nell'infanzia, della rappresentazione figurativa della donna: "...mi feci aiutare da lei a fissare un mio tipo di profilo con un solo occhio, e con un orecchio... "E se ha da essere una donna, ci attacchi un orecchino", aggiunse mia madre..."

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.