Lingue

Ritratto di Giuseppe Cesetti

Museo Novecento

Autore: Rosai Ottone
Tipologia: dipinto

Descrizione

Come è noto la serie ritrae i numerosi amici del pittore, raffigurati conuna severa indagine introspettiva dalle pennellate vibranti e incisive. I dipinti pervenuti attraverso la donazione degli eredi di Rosai sono 18, ma la serie completa ne comprende almeno 26, dato che esistono anche i ritratti di Romano Bilenchi, Ugo Capocchini, Hans Purrmann, lo scrittore Lyon e i due ritratti di De Chirico e Montale in una seconda versione giunti al Comune per mezzo della Donazione Alberto Della Ragione. Uno dei tondini presentava qualche problema per l'attribuzione del titolo: si tratta dell'"Autoritratto", così chiamato sia nella delibera della donazione sia nel cartellino presente al museo sotto il dipinto. Il retro del quadro presenta due iscrizioni dove è riportato il titolo "Giuseppe Viviani", ma in effetti già all'esposizione del 1954-55 presso la Galleria "Le Ruote" di Firenze l'opera fu presentata come "Autoritratto". La delibera riporta nell'elenco delle opere facenti parte de "I tondini" anche altri tre dipinti che in realtà non fanno parte della serie: sono i ritratti di Giuseppe Ungaretti, Antonio Delfini, Ardengo Soffici. In effetti si differenziano da "I tondini" sia nel formato che nella tecnica o nella datazione e inoltre parteciparono anch'essi alla mostra della Galleria "Le Ruote", ma sotto il gruppo "Altri ritratti". Riguardo alle varie collocazioni precedenti susseguitesi per la serie de "I tondini" il problema è analogo a quello della serie "La Firenze di Rosai", rimando perciò alla scheda in proposito

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.