Lingue

Paesaggio con case

Museo Novecento

Autore: Giovanni Omiccioli
Tipologia: dipinto

Descrizione

Il dipinto fa parte della serie detta appunto "Gli orti", con numerosi quadri e studi eseguiti tra il '41 e il '45. Lo stesso Omiccioli, in un suo scritto del 1971, spiega la scelta e il significato di questo soggetto così particolare: "... sotto le pendici di villa Strohl-Fern capitai un mattino in un ambiente in cui v'era un miscuglio di cose fin allora a me sconosciute. Da quell'arido spazio di terra, oltre studi e appunti, dal 1941 al 1945 uscirono 68 "orti" tra cui un unico ritratto "Ercoletta tra il verde". ...Tutt'altro che un accogliente quartierino residenziale, ma un ambiente di crude miserie, in cui l'uomo che ne respirava l'aria malsana e con l'angoscia nell'animo doveva pure assoggettarvisi...Un rubarsi l'uno con l'altro un bidone nuovo per cuocervi qualcosa...Ma ciò che mi sconcertava in questa desolante bidonville era quell'abitare promiscuo su giacigli di qualsiasi tipo, di sfollati profughi e poveri dai vari dialetti...Lo stemma del rancore e della fame su ogni loro viso, in quella Roma dei cavalieri dell'Apocalisse di allora, i cui simboli erano tracotanza e violenza da una parte e dall'altra miseria e terrore...I miei orti, una pittura con l'amaro in bocca...Questi ambienti mi servirono come rifugio durante il periodo della resistenza, con cui ho collaborato"

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.