Lingue

Paesaggio campestre

Museo Novecento

Autore: Rosai Ottone
Tipologia: dipinto

Descrizione

Sul "carattere, lo spirito, la poesia del paesaggio toscano" dei dipinti di Rosai si espresse Roberto Savinio nel 1933, che parlò di Toscana "etrusca" che il pittore afferra nello "sforzo cupo, silenzioso, contenuto; l'angoscia di un'anima prigioniera, di un'anima <<più grande delle case>>. A rischio di rompere il ritmo, di abbassare il tono, aggiungo: si ripetono in Rosai <<naturalmente>> come testimonianze di autenticità, certe felici scorrettezze dei suoi gloriosissimi compaesani: certe ombre stanche, buttate a terra senza rigore, che a una strada magari a un primo piano danno un aspetto convesso, irragionevole

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.