Lingue

Marina con natura morta

Museo Novecento

Autore: Giuseppe Viviani
Tipologia: dipinto

Descrizione

Viviani ci trasporta in uno spazio aperto, quello a lui caro delle marine un pò desolate e silenziose. Ma nella scena si introduce la viva presenza dell' "alabastrino" poggiato su un tavolo: oggetti da interni di vita familiare, come sempre accade nelle nature morte di Viviani. La presenza è certo provocatoria, ed una vena sarcastica riduce ad un tono tenero e ingenuo l'illustre monumentalità del complesso pisano. Gli alabastrini, piccole riproduzioni in alabastro per turisti, vendute nelle botteghe vicino al Duomo, sono un soggetto spesso presenti nelle opere dell'artista fin da "Fichi e alabastrino" del 1926 . Viviani si caratterizza infatti per la ricorrenza di soggetti, riuscendo però sempre a rinventarli. La sensibiltà dei toni cromatici, delicatamente accostati, immerge tutto in una visione sognante. In un testo del 1957 nella didascalia riferita a questo dipinto, ne è attribuita la proprietà ad Alberto Della Ragione

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.