Lingue

Figura femminile nuda in piedi

Museo Novecento

Autore: Arturo Martini
Tipologia: scultura

Descrizione

L'opera, che dipende dal gesso oggi nella collezione Banca Popolare Vicentina, fu lasciata da Martini a Vittorio Barbaroux nel dicembre 1935, alla fine del suo contratto con la Galleria Milano. Da quella galleria passò ad Alberto della Ragione. La scultura, conosciuta anche nella versione in bronzo conservata nella collezione Scettro di Rapallo, mostra l'interesse dell'autore per la scultura ottocentesca, con evidenti citazioni dalla "Luna" di Adolf Von Hildebrant e della "Venere Victrix" di August Renoir , seppure Martini tenda ad un aspetto maggiormente arcaizzante e di atmosfera sospesa

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.