Lingue

Chimera

Museo Novecento

Autore: Arturo Martini
Tipologia: statua

Descrizione

Come ricorda il catalogo della mostra di Matera del 1989 sulla scultura di Martini , "l'opera deve considerarsi come un primo studio per i <<Leoni di Monterosso>> eseguiti da Arturo Martini per A. B. Ottolenghi " e del quale si conserva anche la terracotta nel Museo Civico di Udine. Lo stile mostra evidenti legami con l'etrusca "Chimera di Arezzo" del Museo Archeologico di Firenze, anche se Martini evitò la rappresentazione della testa di capra e, soprattutto, non rifece la seppure elegante curvatura settecentesca della coda-serpente del felino, riproponendo, invece, la fiera aggressività della belva mitologica originariamente più esplicita anche nell'opera etrusca

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.