Lingue

Saturno

Giardino di Boboli

Autore: Gherardo Silvani
Tipologia: statua

Descrizione

L'opera era collocata nel Prato delle Colonne e fu eseguita da Gherardo Silvani. Silvani unì all'attività di architetto anche quella di scultore e restauratore. La statua di Saturno fu pagata l'11 agosto del 1621 , l'opera era posta originariamente vicino alla statua raffigurante la "Frode" di Giovan Francesco Susini, pagata il 2 marzo del 1622 . Per Pizzorusso le due opere rappresentavano il concetto di "Tempo-Verità che rivela l'inganno", così come lo aveva rappresentato Bronzino nella "Allegoria di Venere" per Francesco I di Francia. Nel dipinto di Bronzino vi era rappresentato anche il "Gioco", compagno di Venere e di Amore. Pizzorusso suggerisce che una simile associazione fosse stata fatta anche a Boboli, difatti, non troppo lontano da "Saturno" e dalla "Frode", vi erano i gruppi scultorei del gioco del "Saccomazzone" e della "Civetta", iniziati da Orazio Mochi e terminati rispettivamente da Romolo Ferrucci nel 1621 e da Bartolomeo Rossi nel 1622

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.