Lingue

Ritratto postumo del filosofo Vincenzo Gioberti

Galleria d'Arte Moderna

Autore: Antonio Puccinelli
Tipologia: dipinto
Sala: sala 10

Descrizione

Il Puccinelli partecipò con questo dipinto al concorso Ricasoli bandito il 23 settembre 1859 , che prevedeva l'esecuzione di sei ritratti di italiani illustri morti nell'ultimo decennio. Su trentaquattro domande presentate dagli artisti la commissione scelse per l'esecuzione quelle dei pittori più famosi, fra i quali il Puccinelli, cui venne affidato l'incarico di eseguire il ritratto di Vincenzo Gioberti. Le dimensioni stabilite dal bando erano di braccia 5, 1/2 su 2, 1/2, le figure dal vero ed intere. Il prezzo fu fissato a 200 francesconi per ogni ritratto . I concorrenti dovevano presentare bozzetti e cartoni entro il febbraio 1860 . Il dipinto fu presentato all'Esposizione Italiana del 1861 a Firenze . E' documentato dal 1867 alla Galleria dell'Accademia; nel 1927 il Cecchi lo menziona nel corridoio vasariano , 1960, p. 138). Col riordinamento del 1976 è stato collocato nella sala X della Galleria d'Arte Moderna. Scarsissima è la letteratura sul dipinto, considerato "una delle sue più brutte opere", forse perchè, come suggerisce il Panichi

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Altre opere in sala 10

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.